Vai al contenuto

La potatura in tree climbing prevede, in questo caso, una ripulitura del secco, potatura dei rami danneggiati o a rischio, senza però compromettere l’equilibrio delle singole chiome. Nei Pini domestici, ossia il Pinus pinea (pino da pinoli), è importante non svuotare troppo la chioma, onde evitare che il vento vi si infili, muovendola eccessivamente creando dei nuovi movimenti che la pianta non ha mai registrato e che potrebbero in alcuni casi avere conseguenze gravi. Per motivi di sicurezza, è stato richiesto l’intervento della società erogatrice di energia, per togliere corrente dalla linea elettrica che passa all’interno di uno dei tre pini.

Potatura in tree climbing Pinus pinea

Passeggiando per le vie di molte città, da un po’ di tempo a questa parte, capita frequentemente di imbattersi in alcuni esemplari di Cedrus spp. che dopo essere stati potati, cominciano ad avvizzire e dunque seccare definitivamente. Le cause possono essere diverse. In generale, una conifera (cedri, abeti, cipressi, ecc.) non andrebbe potata; semplicemente andrebbero rimossi i rami secchi che la pianta già da sola ha iniziato a seccare e dunque eliminare.

Cedrus d. con biforcazione; il tronco codominante di sinistra è avvizzito; si nota la potatura selvaggia con capitozzatura.

Invece da qualche anno si assiste alla malsana pratica, oramai una vera e propria moda, di potare, capitozzandoli, le conifere e in particolare i cedri. Le conseguenze di questa moda le possiamo vedere già oggi: gli alberi si seccano! Ne consegue l'abbattimento. Oltre al danno ecologico ed economico, vi è anche la delusione e il dispiacere di vedere così tanti alberi morire. Molti operatori si sono improvvisati potatori (provenendo da altri settori come l'edilizia, per esempio) e continuano indisturbati a  potare selvaggiamente alberi che richiedono prima di tutto, la conoscenza del "sistema albero". Per questo è importante verificare la professionalità degli operatori e la loro formazione. Purtroppo, e mi dispiace dirlo, anche professionisti affermati da anni, praticano la capitozzatura ignorando le conseguenze devastanti negli anni a seguire.  ...continua a leggere "Conseguenze delle capitozzature su cedro"

Lavori in quota su fune in sicurezza (mod. B) per interventi in tree climbing su alberi: potature, abbattimenti, messa in sicurezza mediante cablaggi.

Lavori in quota su fune mod. B - Tree Climbing

Smontaggio di un Cedrus deodara b.f. in fase avanzata di disseccamento. Alla base del tronco presenza di danni meccanici datati, porte di accesso per infezioni fungine e batteriche. Si notano le diverse decolorazioni del legno; in particolare nel durame, sono presenti varie sfumature di nero, tipiche indicazione di attacco di alcuni funghi.

Smontaggio di Cedrus d. in fase avanzata di dissecamento.

Valutazione di stabilità (Visual Tree Assessement: V.T.A.) di due esemplari di Cedrus deodara in fase di avvizzimento (Foto 1).

FOTO 1: Si notano in questa foto tratta da Google Earth, datata 6 settembre 2017, gli apici di colore diverso di entrambi i Cedrus A.; segno di avvizzimento iniziato (evidenziati dalle frecce).

Entrambi gli esemplari presentano una fase di degradamento avanzato. L’esemplare 1, a nord (foto 2), con biforcazione a circa 2,10 m.t. dal piede del tronco, presenta la codominanza più a ovest completamente avvizzita; la codominanza lato est, presenta invece l’apice in fase di disseccamento, di circa 1,50 m.t. Alla base del tronco si notano numerosi contrafforti e depressioni compatibili con presenza di attività fungina...continua a leggere "Valutazione di stabilità (V.T.A.)"

Intervento in tree climbing per potatura con tagli di ritorno, rimonda del secco e ridimensionamento di un esemplare di Quercus robur L. (Farnia), con presenza di fenomeni di corteccia inclusa.

tree climbing
Potatura di un esemplare di Farnia (Quercus robur L.)

In caso di emergenza, cadute di alberi in seguito a fenomeni atmosferici particolari, o situazioni in cui vi è la necessità di mettere in sicurezza possibili bersagli, siamo in grado di intervenire tempestivamente. Contattare il seguente numero: +39 347 0317765; oppure scrivere a: mbr.thinkgreen@gmail.com.

Emergenza alberi