Vai al contenuto

La tecnica del tree climbing permette di accedere facilmente su ogni specie di albero senza l’ausilio di mezzi meccanici, e senza dover creare spazio tra attraverso l’asportazione parziale o totale di rami e branche. Inoltre l’accesso dal centro della chioma permette di avere una visione globale dell’albero e della sua situazione complessiva. Con l’ausilio delle diverse tecniche di arrampicata è possibile raggiungere tutte le parti della pianta, sia gli apici verticali che gli apici delle branche laterali.

Siamo intervenuti presso l’associazione animalista Onlus, “Lo scudo di Pan”, per rimuovere i nidi di processionaria, che sono pericolosi per i nostri amici animali. Abbiamo messo anche in sicurezza alcune aree interne da rami e alberi pericolosi. 

Il capitozzo, cioè l’asportazione degli apici, comporta una serie di conseguenze negative per l’albero. Anche a distanza di molti anni, tali conseguenze emergono facendo perdere vitalità all’albero, è come nel caso ripreso nel video, i danni hanno portato al disseccamento dell’albero, con evidenti marciumi e carie bruna, e dunque si è reso necessario l’abbattimento.

Carpoforo di Ganoderma lucidum su Laurus nobilis (Alloro); tra le specie del genere Ganoderma, è sicuramente tra le meno aggressive, avendo uno sviluppo lento. È un fungo saprofita, agente di carie bianca, in casi rari parassita, non commestibile. Si può trovare ai piedi del fusto, sul colletto oppure su ceppaie o rami interrati, in tutte le stagioni. Generalmente su latifoglie, in particolare sul genere Quercus e Faguss, raramente su conifere come il Picea abies. ...continua a leggere "Biodiversità: Ganoderma lucidum"