Vai al contenuto

Abbattimento di Cupressus arizonica (cipresso dell’Arizona) in tree climbing. Gli esemplari abbattuti presentavano carie cubica all’interno della base del fusto.

Abbattimento in tree climbing di alcuni pioppi intrecciati nella linea elettrica. La linea elettrica ovviamente è stata disattivata. Lavoro effettuato per conto del Consorzio delle Bonifiche.

In seguito a potature errate, si è reso necessario un intervento di abbattimento in tree climbing di una quercia. Per garantire la sicurezza del climber, l’ancoraggio è stato posizionato sulla quercia vicina, in modo da non appesantire la struttura di quella da abbattere. I danni da potatura precedenti (visibili nella foto) sono stati causati da tagli di diametro eccessivo (superiore ai 20 cm) e a filo tronco, che non hanno permesso all’albero di compartimentare correttamente. Le infezioni fungine e batteriche hanno fatto il resto.

  • Abbattimento e potatura alberi alto fusto (Tree Climbing e piattaforma)
  • Manutenzione oliveti
  • Manutenzione giardini
  • Valutazione stabilità alberi (V.T.A.)

Abbattimento e smontaggio dall’alto in tree climbing di Ulmus minor e Cupressus Arizonica. L’olmo presentava un forte odore nauseabondo da batteriosi, con un avanzata fase di disseccamento in seguito a potatura errata (capitozzo). Il cipresso dell’arizona invece, presentava diverse depressioni e costolature alla base del fusto, sintomo evidente di carie cubica che queste tipo di piante presenta nel nostro pedoclima.

Abbattimento in tree climbing di Cedrus spp. avvizziti causa da attacco fungino. Con Francesco Santini.

Abbattimento con smontaggio in tree climbing e teleferica, di un Cipresso completamente avvizzito. Con Filippo Sarri e Alessio Violi.

Smontaggio in tree climbing di un cipresso di leylamd, in spazio confinato. Non potendo utilizzare una piattaforma elevabile (PLE) per mancanza di spazio, l’intervento è stato effettuato in tree climbing. Il cipresso è stato smontato per motivi di sicurezza, avendo raggiunto un’inclinazione prossima ai quindici gradi in seguito ad un forte vento, fenomeno che ha evidenziato la rottura e il sollevamento di alcune radici, e compromettendone la stabilità futura.