Vai al contenuto

Intervento di potatura con tagli di ritorno e rimozione del secco. Le querce erano state precedentemente capitozzate da un altra ditta; i capitozzi hanno danneggiato gravemente diverse branche portandole al disseccamento completo. Per questo motivo è stata necessaria la rimozione. Purtroppo, nonostante oggi siano ormai evidenti a tutti i danni provocati dalla capitozzatura, è ancora una pratica sbagliata che non solo deturpa l’albero, ma lo danneggia provocandone spesso la morte nel tempo.

Abbattimento di un leccio (quercus ilex) in seguito a danni da capitozzatura precedente. L’intervento di capitozzatura eseguito da ditta sconosciutala qualche anno prima, ha avuto come effetto la formazione di carie bruna su diverse branche importanti, e ha favorito la formazione di batteriosi. Da un’analisi del fusto, per motivi di sicurezza in ambiente urbano, si è provveduto all’abbattimento. I danni da capitozzatura sono ben visibili nella foto sottostante.

Abbattimento di quercus ilex, leccio, colpito da carie bruna

Cedro con radici spiralate e abbattimento in tree climbing

Cedro con radici spiralate e strozzate. Fusto deformato con diverse depressioni in corrispondenza delle radici interrotte e morte. L’albero, che tra l’altro era stato presentava un avvizzimento iniziale, assenza Completa di contrafforti nell’area sottoposta a compressione con un’inclinazione leggermente marcata. L’abbattimento è avvenuto in tree climbing con smontaggio dall’alto.

Abbattimento in tree climbing di cedro con smontaggio dall’alto

Manutenzione giardini e aree verdi, potatura alberi alto fusto in piattaforma e tree climbing.

Manutenzione oliveti, potatura olivi e smaltimento frasche e ramaglie con cippatura.

La tecnica del tree climbing permette di accedere facilmente su ogni specie di albero senza l’ausilio di mezzi meccanici, e senza dover creare spazio tra attraverso l’asportazione parziale o totale di rami e branche. Inoltre l’accesso dal centro della chioma permette di avere una visione globale dell’albero e della sua situazione complessiva. Con l’ausilio delle diverse tecniche di arrampicata è possibile raggiungere tutte le parti della pianta, sia gli apici verticali che gli apici delle branche laterali.