Vai al contenuto

1

Il nostro impegno non si limita solo alla cura degli alberi e delle piante; è nostro desiderio poter dare il proprio contributo nel ridurre il più possibile l'impatto ambientale con scelte quotidiane ecosostenibili concrete. Abbiamo, infatti, cercato di convertire il più possibile la nostra attrezzatura a motore endotermico (motore a scoppio) con prodotti elettrici muniti di batterie al litio che riducono sensibilmente le emissioni di CO2. Inoltre, quando non è stato possibile il passaggio al sistema a batteria, abbiamo optato per le miscele alchilate, le quali sono un mezzo efficace per ridurre le emissioni cancerogene di benzolo e altri composti aromatici. L'utilizzo di miscele alchilate, grazie alla combustione più pulita, offre una serie di vantaggi ecologici:

  • Circa il 20% in meno di tenore massimo di CO nei gas di scarico
  • Riduzione dei gas a effetto serra
  • STIHL HP Ultra miscelato è biodegradabile (per oltre l’80% in 21 giorni)*

L'olio per la lubrificazione delle spranghe e delle catene delle motoseghe è  biodegradabile, a base vegetale, classificato come non dannoso per i corsi d'acqua e quindi idoneo ad essere utilizzato in aree di tutela acque e zone geografiche sensibili dal punto di vista ecologico**.

*(Fonte Sthil: https://www.stihl.it/carburante-speciale-stihl-motomix.aspx#); ** (Fonte Sthil: https://www.stihl.it/olio-per-catene-stihl-bioplus.aspx).

Intervento in tree climbing su esemplare secolare di Quercus spp., con rimonda del secco. La rimonda (eliminazione) del secco è eseguita per facilitare compartimentazione naturale dell’albero al fine di impedire che funghi e batteri aggrediscano e penetrino al suo interno. Quando possibile si effettuano dei tagli cosiddetti a corona (crown cut), i quali consistono nell’effettuate tagli irregolari che assomiglino il più possibile alla rottura naturale del ramo. Questo tipo di taglio favorisce inoltre la prolificazione di varie specie di insetti che nidificano e si riproducono nel legno secco o degradato. Comunque sia, in questi casi, gli interventi di potatura sono limitati a quei rami che l’albero già da solo sta eliminando, ben riconoscibili dal collare di commiato, o a quei rami che possono costituire un pericolo per le persone (in quest’ultimo caso, vi sono anche altre soluzioni come, per esempio, il cablaggio). La limitazione degli interventi dì potatura è fondamentale per  mantenere inalterato il più possibile l’apporto della superficie fotosintetica, che è di vitale importanza per la sopravvivenza della’albero stesso. Gli alberi monumentali e secolari sono definiti “vetusti” (in inglese ancient), e sono una ricchezza per la conservazione della biodiversità in natura. Per curiosità consulta anche: http://www.regione.toscana.it/-/alberi-monumentali

Intervento in tree climbing su esemplare di Quercus spp.

1

Giornata di formazione presso Associazione Arboricoltori su “Buone pratiche in arboricoltura: Alberi e Cantieri”, località Scandicci (Fi), Castello dell’Acciaiolo.

Rimonda del secco e potatura con tagli di ritorno di alcuni esemplari di Quercus spp. secondo i criteri dell’arboricoltura.

Potatura in tree climbing querce con rimonda del secco e tagli di ritorno

La potatura in tree climbing prevede, in questo caso, una ripulitura del secco, potatura dei rami danneggiati o a rischio, senza però compromettere l’equilibrio delle singole chiome. Nei Pini domestici, ossia il Pinus pinea (pino da pinoli), è importante non svuotare troppo la chioma, onde evitare che il vento vi si infili, muovendola eccessivamente creando dei nuovi movimenti che la pianta non ha mai registrato e che potrebbero in alcuni casi avere conseguenze gravi. Per motivi di sicurezza, è stato richiesto l’intervento della società erogatrice di energia, per togliere corrente dalla linea elettrica che passa all’interno di uno dei tre pini.

Potatura in tree climbing Pinus pinea

L'esperienza meravigliosa di pulire dal secco alberi monumentali come questi Platanus x hispanica datati 1805! Salire a quasi 25-28 metri, prendendosi cura di questi monumenti viventi, è impagabile per un arboricoltore.

Rimonda del secco su alberi monumentali