Vai al contenuto

Abbattimenti in tree climbing con smontaggio dall’alto e con l’ausilio della teleferica per la movimentazione dei singoli pezzi in area libera da eventuali bersagli.

Quando non è possibile accedere con mezzi e piattaforme elevabili per procedere all’abbattimento di un albero ad alto fusto, con la tecnica del tree climbing, è possibile accedere e procedere all’abbattimento. Con l’accesso tramite funi, si procede smontando la parte superiore dell’albero, scendendo progressivamente verso il basso. Per evitare che parti dell’albero possano colpire eventuali bersagli a terra o nelle vicinanze, ogni singola parte viene legata e trattenuta fino a farla scendere a terra in posizione inerte.

Il capitozzo, cioè l’asportazione degli apici, comporta una serie di conseguenze negative per l’albero. Anche a distanza di molti anni, tali conseguenze emergono facendo perdere vitalità all’albero, è come nel caso ripreso nel video, i danni hanno portato al disseccamento dell’albero, con evidenti marciumi e carie bruna, e dunque si è reso necessario l’abbattimento.

Smontaggio di Pinus Pinea in tree climbing con ausilio di autogru. In collaborazione con Arboricoltura 3S di Filippo Sarri, Francesco Santini e Claudio Faltoni.

In seguito a errate potature precedenti, con tagli filotronco superiori a 10 cm e capitozzatura, le querce interessate non sono riuscite a compartimentare i tagli, i quali hanno consentito l’accesso agenti patogeni di carie bianca, che ne hanno degradato la struttura. Per ragioni di sicurezza si è reso necessario l’abbattimento.

Abbattimento di Cupressus arizonica (cipresso dell’Arizona) in tree climbing. Gli esemplari abbattuti presentavano carie cubica all’interno della base del fusto.