Ci vuole un albero per salvare la città

Ci vuole un albero per salvare la città;  Francis Hallé, Ponte alle Grazie, 2018, pp. 118, € 11,00.

Un vero proprio manifesto per i politici e gli amministratori pubblici per la cura e la difesa degli alberi in città. Dai toni, oserei direi anche un atto d’accusa per tutti coloro che disprezzano a vario titolo e per vari motivi – spesso discutibili – gli alberi e la loro funzione salutare all’interno degli ambienti urbani. Attenzione, non si tratta di una difesa ad oltranza, oppure di una forma integralista di difesa ambientale; lungi dalle intenzioni dell’autore questo tipo di approccio. Piuttosto, un sottolineare con forza e decisione, grazie anche al supporto della ricerca scientifica, il ruolo sempre più fondamentale dell’albero in città. Non a caso il titolo: Ci vuole un albero per salvare la città. Città sempre più assediate dall’inquinamento chimico e acustico. Nessuno, e in particolare gli amministratori pubblici che gestiscono i contributi della collettività, pensa mai ai benefici di un albero in città. Non si tratta solo di ridurre l’inquinamento, l’anidride carbonica e delle polveri sottili; un albero abbassa la temperatura dell’ambiente circostante anche di 7/8 gradi centigradi mitigandone l’umidità; provate a pensare come sarebbe possibile risparmiare energia elettrica permettendo agli alberi di abbassare la temperatura in estate! Si, perché un albero consuma anidride carbonica e produce ossigeno! Un albero ti cambia l’umore, ti rasserena con il suo verde; addirittura ti carica di euforia con la sua produzione di ioni negativi.

Continua a leggere

La timidezza delle chiome

La timidezza delle chiome

La timidezza delle chiome, La lezione degli alberi per ritrovare il tempo che ci è stato rubato; Pietro Maroè, Rizzoli, 2017, pp. 198, € 17.

Un appassionante lettura sul mondo degli alberi e di chi, come il sottoscritto, se ne prende cura. L’autore, noto tree climber, descrive con un linguaggio semplice ma accurato il sistema albero. Pietro Maroè guida il lettore aiutandolo ad acquisire le basi dell’arboricoltura, vera e propria arte, nonché scienza, del prendersi cura degli alberi. Non è un libro tecnico, ma un romanzo facile da leggere ma per nulla superficiale o banale. Soprattutto è un testo divulgativo per far conoscere il mondo degli alberi, che altro non sono, come dice l’autore, coloro che ci permettono di respirare. “Il mondo visto dalla cima degli alberi è diverso: sembra migliore, è più facile viverci quando scendi. Impari a stare sulla terra come ci stanno le piante. Con calma”.

Atlante illustrato delle malattie delle piante legnose

Atlante illustrato delle malattie delle piante legnose, Arbusti ornamentali, alberi di parchi e viali; H.Butin, F.Nienhaus, B.Böhmer, Franco Muzzio Editore, 2014,  pag. 278, € 25.

Un atlante illustrato con 588 fotografie a colori di ottima qualità, si presenta da solo. Descrizioni essenziali accompagnano le fotografie rendendo l’atlante di facile consultazione. Il volume è strutturato secondo i generi di appartenenza delle piante, e in ordine alfabetico. Particolare che facilita notevolmente l’individuazio non solo della pianta, ma di conseguenza anche della malattia. Sebbene non aggiornato sugli ultimi patogeni insorti in Europa, l’atlante è un ottimo strumento sia per esperti che per semplici appassionati. Colpisce, lo ripeto, l’ottima qualità fotografica.

Botanica

Botanica, Viaggio nell’universo vegetale; S.Mancuso, Aboca Edizioni, 2017, pp. 120, € 12.

Sarei contento anche soltanto se chi legge questo libro non avesse più dubbi sul fatto che le piante sono vive” (p. 11).

Lo stile scorrevole e avvincente di Stefano Mancuso, ancora una volta ci guida nell’universo vegetale attraverso le pagine di Botanica; un testo che accompagna uno spettacolo multimediale nato dalla collaborazione dell’autore con il collettivo musicale dei Deproducers. 

Le piante, infatti, non solo si nutrono e crescono, ma respirano, comunicano tra loro, reagiscono ai mutamenti dell’ambiente circostante, si muovono e provano persino delle emozioni. E soprattutto, con la loro peculiare complessità, ci propongono modelli innovativi per le nostre relazioni sociali e per i nostri modelli organizzativi. Nel libro il racconto del mondo vegetale si svolge tra il passato e il futuro, tra la storia e l’ecologia, e fluisce con la forza di una grande narrazione e con la sorpresa che sempre suscita una scoperta scientifica” (Dalla seconda di copertina).

Per le date dello spettacolo multimediale di Botanica consultare il seguente link: https://www.aboca.com/it/azienda/comunicazione/news/nuove-date-il-tour-botanica

 

Riconoscere gli alberi

Riconoscere gli alberi, R.Phillips

Riconoscere gli alberi, Roger Phillips, De Agostini, 6a edizione 2016, 224 pagine, € 19,90 (16,92).

Potremmo definire questo splendido volume fotografico sul riconoscimento degli alberi, un classico! Pubblicato per la prima volta nel 1978, è giunto ora alla sesta edizione italiana. Le illustrazioni fotografiche di ottima qualità accompagnano le brevi descrizioni delle circa cinquecento specie descritte. Il manuale si propone di aiutare coloro che desiderano imparare a riconoscere alberi e piante nelle proprie escursioni in montagna, in campagna o al mare. Continua a leggere