Vai al contenuto

La miglior potatura è quella che non si vede. Le querce sono state potate in tree climbing, con tagli di ritorno, recupero dei capitozzi, e rimonda del secco (per la potatura vedi questo link: https://www.mbrthinkgreen.it/sicurezza/intervento-di-potatura-in-tree-climbing/). Le ortensie, hydrangea quercifolia e paniculata, devono essere trattate in modo diverso. L’h. quercifolia, se ha ramificato troppo, può essere potata con tagli di ritorno sopra la prima ramificazione. Non vanno mai cimate o spuntate, altrimenti non fioriranno nell’anno. L’h. paniculata, può essere potata regolarmente prima della ripresa vegetativa, sopra la prima ramificazione lasciando più una o due gemme per le nuove ramificazioni e fioriture.

1

Atlante illustrato delle malattie delle piante legnose, Arbusti ornamentali, alberi di parchi e viali; H.Butin, F.Nienhaus, B.Böhmer, Franco Muzzio Editore, 2014,  pag. 278, € 25.

Un atlante illustrato con 588 fotografie a colori di ottima qualità, si presenta da solo. Descrizioni essenziali accompagnano le fotografie rendendo l’atlante di facile consultazione. Il volume è strutturato secondo i generi di appartenenza delle piante, e in ordine alfabetico. Particolare che facilita notevolmente l’individuazio non solo della pianta, ma di conseguenza anche della malattia. Sebbene non aggiornato sugli ultimi patogeni insorti in Europa, l’atlante è un ottimo strumento sia per esperti che per semplici appassionati. Colpisce, lo ripeto, l’ottima qualità fotografica.

Plant Revolution, Stefano Mancuso, Giunti, 2017, euro 20,00.

"Le piante hanno già inventato il nostro futuro". Stefano Mancuso, come al suo solito, guida il lettore in un'affascinante viaggio nel mondo vegetale. Un viaggio che inevitabilmente apre il lettore a una nuova visone della vita e del mondo. "Le piante consumano pochissima energia, hanno un'architettura modulare, un'intelligenza modulare e nessun centro di comando: non c'è nulla di meglio sulla terra a cui ispirarsi"(cit.). Una visone della realtà atta a rinnovare il nostro modo di pensare, e persino il nostro futuro. La stessa società umana potrebbe addirittura cambiare la propria capacità di autoconcepirsi e dunque di risolvere i grandi problemi che l'attanagliano. Un intuizione  per un futuro di speranza. ...continua a leggere "Greenreadings: Plant revolution"